Posted on

Gestione degli ospedali basata sulle evidenze: l’evidence based management

L’evidence based management è un modello gestionale che cerca di applicare i criteri dell’evidence based medicine alla gestione ospedaliera

 

Un famoso aforisma di G. M. Hopper recita: “La frase più pericolosa in assoluto è: Abbiamo sempre fatto così”. Spesso in sanità quando si chiedono spiegazioni sul perché viene utilizzato un determinato processo ci si sente rispondere in questo modo.

Oggi la medicina si affida sempre più alle evidenze scientifiche (evidence based medicine) per guidare i professionisti sanitari nell’esecuzione delle migliori pratiche cliniche. Tale approccio costituisce un perfetto esempio di applicazione del metodo scientifico: si osserva un fenomeno con attenzione, si formula un’ipotesi precisa, si raccolgono dati sufficienti per verificare o smentire tale ipotesi.

Ci si chiede, allora, perché non applicare lo stesso metodo anche al management sanitario, alla gestione degli ospedali? Infatti, così come è pericoloso per un medico trattare un paziente senza tenere conto delle evidenze scientifiche, non è altrettanto pericoloso prendere decisioni strategiche o operative senza prove adeguate?[1] Uno dei modelli gestionali che cerca di applicare i criteri dell’evidence based medicine alla gestione ospedaliera è l’evidence based management. Ma che cosa si tratta, precisamente?

Nello specifico, con evidence based management si fa riferimento ad uno stile di gestione del lavoro e delle risorse le cui decisioni sono prese sulla base, appunto, delle evidenze. Per “evidenza” si intende un fatto, un dato che avvalla un’ipotesi, un’informazione basata su dati oggettivi. In sintesi, l’evidence based management si pone l’obiettivo di sviluppare processi decisionali basati su prove certe provenienti da: 

  • risultati provenienti dalla ricerca scientifica;
  • dimostrazione dei benefici e delle conseguenze positive ottenibili dalla messa in pratica di questi suggerimenti;
  • risultati ottenuti da altri professionisti o colleghi ritenuti altamente competenti. [2] [3]

Basare gli interventi organizzativi su fondamenta scientifiche consente non solo di massimizzare le probabilità di successo e minimizzare le probabilità di fallimento ma anche di evitare che gli stessi interventi, qualora non scientificamente ponderati, sortiscano degli effetti nocivi su pazienti e dipendenti.[4]

Le realtà che hanno scelto questo metodo hanno spesso prodotto significativi cambiamenti nei processi e nelle attività, ottenendo soddisfacenti risultati da più punti di vista: etico, economico, organizzativo e professionale.

 

Siamo anche su Facebook (qui). Puoi condividere il presente articolo attraverso i pulsanti che trovi in basso.

 

BIBLIOGRAFIA

[1]  Jeffrey Pfeffer e Robert I. Sutton. “Gestione basata sulle prove, revisione aziendale di Harvard“, 2006

[2] Ferrari F. “L’Evidence-Based Management”. Rivista di Management per le professioni sanitarie, Maggioli Editore, 2014

[3] Ballini L. “Il governo dell’innovazione nei sistemi sanitari”. Il Pensiero Scientifico Editore, 2014

[4] Giusino D. “Evidence-based management: cos’è e a cosa ci serve”. 2018 

 

Creative Commons License