Pubblicato il

Operatori sanitari, cosa fare in caso di richiesta risarcimento danni?

Vediamo in questo articolo qual è il percorso che un sanitario (medico, infermiere, ecc.) deve seguire in caso riceva una richiesta di risarcimento dei danni da parte del paziente

 

Tutto quanto segue riguarda qualunque esercente la professione sanitaria, non solo il medico quindi, ma anche infermieri, ostetriche, ecc.

Come si apprende di aver ricevuto una richiesta di risarcimento danni?

Una lettera è il primo atto con il quale un sanitario prende atto di una richiesta risarcitoria nei suoi confronti. È una lettera scritta da un legale (lettera di “messa in mora”) con la quale il paziente chiede di essere risarcito per i danni che ritiene di aver subito in conseguenza di una condotta errata del medico. Siccome vi è una responsabilità in solido tra la struttura e i medici coinvolti la lettera viene inviata, oltre che alla struttura, anche ai singoli medici o equipe sanitarie coinvolte nell’evento. C’è un solo caso in cui la lettera di messa in mora viene inviata solo ai sanitari cioè quando questi operano come liberi professionisti (es. dentista, chirurgo plastico, ecc.). Continua a leggere Operatori sanitari, cosa fare in caso di richiesta risarcimento danni?

Pubblicato il

Quale tutela per l’operatore sanitario in caso di richiesta risarcimento danni da parte del paziente?

 

Cosa può fare in concreto l’ospedale a difesa del sanitario in caso di richiesta risarcimento danni da parte del paziente? 

 

Negli ultimi anni le richieste di risarcimento danni intentate nei confronti delle strutture e degli operatori sanitari sono aumentate. L’azienda dovrebbe cercare di prevenire l’avvio di azioni legali da parte dei cittadini in caso di errore sanitario. A tal fine è molto importante fornire informazioni alle persone che, a torto o a ragione, si ritengono vittime di un danno ingiusto e chiedono all’azienda una spiegazione. Continua a leggere Quale tutela per l’operatore sanitario in caso di richiesta risarcimento danni da parte del paziente?