Pubblicato il

Bendaggio secondo Desault: tecnica ed esecuzione

Il bendaggio secondo Desault è utilizzato in caso di evento traumatico che interessi spalla, omero o clavicola. Vediamo cos’è e come si esegue

 

Il bendaggio secondo Desault è una tecnica di fasciatura che prende il nome dall’omonimo ortopedico francese che l’ha ideata. Questa fasciatura viene frequentemente utilizzata in presenza di  lesioni articolari della spalla o dell’omero e, come soluzione di emergenza, in presenza di fratture della clavicola.

Queste lesioni sono caratterizzate da impotenza funzionale, dolore, atteggiamento di difesa per cui un’efficace immobilizzazione è fondamentale per ridurre il disagio al paziente. Anche in questo caso, come in generale per ogni lesione o frattura, è necessario bloccare sia l’articolazione a valle che quella a monte. L’obiettivo del bendaggio secondo Desault è quello di bloccare l’arto superiore al torace, impedendo così i movimenti della spalla e del gomito. 

In genere questa tecnica viene eseguita dal medico o dall’infermiere in Pronto Soccorso, a seguito di eventi traumatici di cui abbiamo parlato.

Occorrente per il confezionamento:

  • Maglia tubolare per il torace
  • Cotone di Germania (cotone pressato), larghezza  20 cm
  • Benda elastica adesiva (per es. Tensoplast®)
  • Cerotti in tela.

Per prima cosa applicare la maglia tubolare, la cui larghezza deve essere adeguata alle dimensioni del torace, per la lunghezza considerare due volte quella del torace. La maglia tubulare una volta indossata presenterà una parte eccedente che va dalla cintola al ginocchio, questa servirà successivamente, una volta ripiegata all’insù, per chiudere l’imbottitura in cotone di Germania effettuata sul torace. La maglia tubolare ha lo scopo di proteggere la pelle in quanto il cotone di Germania sulla cute potrebbe causare irritazioni. Posizionare alla piega del gomito e sotto l’ascella (se donna anche sotto il seno) un pò di cotone di Germania per evitare la macerazione della pelle (foto sotto).  

 

L’arto sano viene fatto posizionare sopra la testa per non intralciare nelle operazioni. Posizionare l’arto infortunato appoggiato e addotto al torace facendo assumere al gomito un angolo di 90°. Iniziare ad avvolgere con cotone di Germania in modo uniforme tutto il torace e la spalla inglobando l’arto interessato, escludendo la mano (foto sotto). In questo breve video viene mostrato come procedere.

 

A operazione ultimata ribaltare, come detto, la maglia tubolare all’insù a chiudere l’imbottitura. A questo punto si può iniziare la fasciatura con benda elastica adesiva (Tensoplast®) ripetendo le stesse manovre fatte in precedenza con il cotone di Germania, avvolgendo il torace, la spalla, e l’arto infortunato (foto sotto). Attenzione a non stringere troppo per non impedire l’espansione toracica necessaria agli atti respiratori. 

Bloccare le parti terminali dei bendaggi con cerotto. Al termine si può avvolgere il tutto in una retina elastica per fornire maggior sostegno.

 

In un altro articolo abbiamo visto come immobilizzare il paziente in caso di frattura del femore (link).

Siamo anche su Facebook (qui). Puoi condividere il presente articolo attraverso i pulsanti che trovi in basso

 

BIBLIOGRAFIA 

Prandi G. “Le fasciature”. McGraw-Hill, Milano 1997

Foto: Santilli G. “Atlante di traumatologia dello sport per il medico pratico” Ed. Nattermann

 

Creative Commons License