Pubblicato il

Lezioni (inascoltate) dalla pandemia da Covid-19

L’esperienza della pandemia ha mostrato come sia necessario adottare criteri di cura e assistenza uniformi su tutto il territorio, vediamo perchè

 

E’ allo studio del Parlamento una riforma che prevede una diversa distribuzione alle regioni di risorse e servizi. La sanità è uno degli ambiti che sarebbe più colpito da questo provvedimento, essendo la stessa di competenza regionale. Continua a leggere Lezioni (inascoltate) dalla pandemia da Covid-19

Pubblicato il

La telemedicina, che cos’è e quando serve

La pandemia da Covid-19 ha mostrato la convenienza di utilizzare nuovi servizi per la cura e l’assistenza a distanza dei pazienti. Vediamo in questo articolo come funziona la telemedicina e quando si può utilizzare

 

Nell’ottica di limitare il contagio, nella prima fase della pandemia la riduzione delle attività ordinarie ha comportato una diminuzione dell’assistenza rivolta alle persone con patologie croniche o malattie oncologiche, aumentandone la condizione di fragilità. Continua a leggere La telemedicina, che cos’è e quando serve

Pubblicato il

Operatori sanitari: chi si prende cura di chi cura?

 

La pandemia da Covid-19 ha messo a dura prova i servizi sanitari generando stress ed esaurimento tra gli operatori sanitari. Come garantire, dopo la pandemia, adeguate misure di sicurezza e condizioni di lavoro più dignitose per gli operatori sanitari? 

 

I sistemi sanitari svolgono un ruolo chiave nella protezione, ripristino e mantenimento della salute dei pazienti e delle popolazioni. Un personale sanitario ben formato, motivato e supportato è fondamentale per il raggiungimento di questo obiettivo. La pandemia da Covid-19 ha portato l’attenzione sull’importanza della protezione degli operatori sanitari, sottolineando la necessità di garantire loro condizioni adeguate di sicurezza. Continua a leggere Operatori sanitari: chi si prende cura di chi cura?

Pubblicato il

Nuove “Centrali 116117” per le cure mediche non urgenti: ma cosa sono, e a cosa servono?

L’Italia è tra le prime in Europa nello sviluppo delle Centrali 116117  per le cure mediche non urgenti. Ma di cosa si tratta, e a cosa servono?

 

L’esperienza pandemica in corso ha fatto emergere quanto sia importante avere un punto di ascolto capace di decodificare i bisogni di salute della popolazione, così come saper rispondere prontamente e in modo affidabile ai bisogni informativi dell’utenza. Continua a leggere Nuove “Centrali 116117” per le cure mediche non urgenti: ma cosa sono, e a cosa servono?

Pubblicato il

Novavax, in commercio il primo vaccino senza mRNA

Foto: Dado Ruvic-Reuters, FILE

La società americana Novavax ha messo a punto un vaccino contro il Coronavirus realizzato secondo il sistema tradizionale, senza mRNA, che si sta dimostrando molto efficace. Vediamo cos’è e come funziona

 

Facciamo un breve riepilogo di come avviene l’infezione virale da Coronavirus: la cellula umana ha dei piccoli ricettori sulla superficie che il virus sfrutta per entrare all’interno e proliferare. Ciò è possibile grazie a particolari strutture dette proteiche “spike”, che il virus utilizza come arma per agganciare le nostre cellule ed entrare all’interno. Continua a leggere Novavax, in commercio il primo vaccino senza mRNA

Pubblicato il

Nasce HERA, nuovo organismo europeo per la lotta alle pandemie

La recente pandemia ha dimostrato una impreparazione degli stati verso emergenze di questo tipo. Nasce in questi giorni l’HERA, un nuovo organismo europeo per combattere la pandemia di Covid-19 e le future emergenze sanitarie

 

Negli ultimi vent’anni il mondo ha subito alcuni dei focolai di malattie infettive più devastanti di sempre: Sars nel 2002, Aviaria nel 2003, Mers nel 2012, Ebola nel 2014, Zica nel 2015. La crescita della popolazione mondiale, il cambiamento climatico e la conseguente pressione sull’uso del suolo, la produzione alimentare e la salute degli animali stanno guidando l’aumento e la frequenza di patogeni pericolosi. I viaggi moderni consentono a virus e altri agenti infettivi di diffondersi in tutto il mondo in poche ore. Questi fattori hanno reso quasi inevitabile una grave crisi sanitaria come quella che ancora stiamo vivendo. Continua a leggere Nasce HERA, nuovo organismo europeo per la lotta alle pandemie

Pubblicato il

In arrivo nuove “Centrali Operative Territoriali” per l’assistenza ai pazienti fragili e anziani

La “Centrale Operativa Territoriale” garantisce e coordina la gestione dei pazienti “fragili” e anziani affetti da pluripatologie sul territorio. Ma come funziona esattamente?

 

L’invecchiamento progressivo della popolazione e l’aumento delle malattie croniche impongono l’adozione di modelli organizzativi orientati sempre più alla prevenzione, al “prendersi cura” piuttosto che al “curare”. Anche le criticità emerse a seguito della pandemia da Covid-19 hanno reso evidente la necessità di ripensare l’intera organizzazione dei servizi territoriali di assistenza primaria, al fine di migliorare il livello di efficienza e di capacità di presa in carico dei pazienti, soprattutto fragili e anziani non autosufficienti e/o con pluripatologie. Continua a leggere In arrivo nuove “Centrali Operative Territoriali” per l’assistenza ai pazienti fragili e anziani

Pubblicato il

L’Ospedale di comunità: cos’è e come funziona

L’emergenza da Covid-19 ha evidenziato con chiarezza la necessità di rafforzare i servizi sanitari sul territorio, per rispondere con più efficacia ai bisogni di salute dei cittadini. In quest’ottica si inserisce la nascita di nuove strutture come l’Ospedale di Comunità. Ma cos’è esattamente, e come funziona?

 

Il Servizio Sanitario Nazionale mira al potenziamento dell’offerta dell’assistenza a livello territoriale attraverso la creazione di nuove strutture e presidi territoriali come l’Ospedale di Comunità[1] Ma cos’è e come funziona? Continua a leggere L’Ospedale di comunità: cos’è e come funziona

Pubblicato il

Il sistema “ospedalocentrico” è un’eredità del passato, occorre cambiare

L’emergenza pandemica ha evidenziato con chiarezza la necessità di abbandonare il sistema “ospedalocentrico” in favore di un sistema integrato ospedale-territorio

 

Una delle distorsioni attuali del Servizio Sanitario Nazionale si può riassumere nel concetto di “ospedalcentrismo”, ovvero nella ricerca persistente della centralità dell’ospedale rispetto al territorio.[1] Si tratta di un’eredità del passato, quando il ricovero ospedaliero era l’unica risposta possibile ai bisogni di salute del cittadino. In realtà tale modello è ormai anacronistico in quanto non tiene conto dei cambiamenti intervenuti nella società, costituita sempre più di persone anziane, con un alto tasso di cronicità e disabilità, che necessità di essere costantemente seguita e monitorata, in un’ottica di prevenzione delle malattie. Continua a leggere Il sistema “ospedalocentrico” è un’eredità del passato, occorre cambiare

Pubblicato il

Covid-19: ruolo del pre-triage nella prevenzione e controllo dell’infezione

L’area di pre-triage svolge un ruolo chiave nel prevenire l’ingresso dell’infezione da Covid-19 in ospedale, vediamo perchè

 

Già a seguito dell’inizio dell’epidemia in Cina l’OMS raccomandava di “rafforzare, in particolare nei Pronto Soccorso e nei dipartimenti di medicina d’urgenza, le misure standard di prevenzione e controllo delle infezioni”.[1] Sulla base di questa raccomandazione il Ministero della Salute invitava tutte le strutture ospedaliere ad attrezzarsi affinchè i casi sospetti fossero visitati “in un’area separata dagli altri pazienti”.[2] Tali indicazioni non vennero all’epoca prese in considerazione tanto che i contagi e i decessi aumentarono a dismisura tanto da spingere le autorità a disporre indagini nei confronti delle strutture ospedaliere più colpite.[3] Continua a leggere Covid-19: ruolo del pre-triage nella prevenzione e controllo dell’infezione

Pubblicato il

Telemedicina e responsabilità professionale degli operatori sanitari

La pandemia da Covid-19 ha spinto all’adozione di servizi innovativi come la telemedicina. Ma quali rischi, dal punto di vista della responsabilità professionale, per gli operatori sanitari? Qual è il quadro normativo?

 

L’emergenza ha dato un impulso rilevante alla telemedicina che è forse l’unica eredità positiva lasciata dalla pandemia. La telemedicina ha consentito ai pazienti di non sentirsi abbandonati e di continuare a ricevere assistenza anche durante la fase terribile della “prima ondata” dei contagi. Sono state molte, infatti, le prestazioni effettuate in regime di telemedicina durante il lockdown, sotto forma di televisita, teleconsulenza o teleconsulto soprattutto nei confronti dei pazienti più fragili come malati cronici o disabili. Continua a leggere Telemedicina e responsabilità professionale degli operatori sanitari

Pubblicato il

Mascherine: il corretto utilizzo del nostro miglior alleato

Per proteggerci realmente è opportuno che le mascherine siano indossate e tolte nel modo corretto: ecco come fare

 

Sono mesi che ormai noi tutti a causa della pandemia da Sars-Cov2 abbiamo imparato che per proteggere noi stessi e gli altri da una possibile trasmissione del virus non bastano il distanziamento sociale, il continuo lavaggio delle mani ed il non frequentare luoghi affollati o creare i cosiddetti assembramenti ma è anche necessario che le nostre vie aeree siano ben isolate dalle ormai ben note mascherine.[1] Continua a leggere Mascherine: il corretto utilizzo del nostro miglior alleato

Pubblicato il

“Regresso” INAIL per infortunio da Covid-19 nel personale sanitario

In alcuni casi l’INAIL potrebbe agire contro il datore di lavoro per il recupero delle somme versate al lavoratore o ai suoi familiari in conseguenza dell’infezione da Covid-19. Vediamo quando e perchè

 

Come noto l’INAIL riconosce le infezioni da Covid-19 nel personale sanitario avvenute in occasione di lavoro come infortunio.[1] Tale malattia, quindi, viene ad essere considerata alla stregua di un vero e proprio infortunio sul lavoro e, come tale, assoggettata alle norme che disciplinano questo evento. Continua a leggere “Regresso” INAIL per infortunio da Covid-19 nel personale sanitario

Pubblicato il

Quali fattori hanno causato la “seconda ondata” della pandemia?

Quali sono i i fattori che hanno favorito la “seconda ondata” della pandemia in Italia? Vediamolo in quest’articolo

 

Terminata la prima fase della pandemia ci sarebbe stato tutto il tempo per prepararsi adeguatamente alla cosiddetta “seconda ondata”, che era di fatto annunciata. Ciò non è avvenuto e ci siamo trovati di nuovo impreparati, non senza conseguenze (al momento siamo il 4° paese al mondo per morti in proporzione alla popolazione). Tanti sono stati i fattori che ci hanno impedito di far fronte efficacemente alla nuova ondata di contagi, vediamo brevemente i principali. Continua a leggere Quali fattori hanno causato la “seconda ondata” della pandemia?

Pubblicato il

Infezioni da Covid-19 nel personale sanitario: quali responsabilità per il datore di lavoro?

In quali profili di responsabilità incorre la struttura sanitaria in caso di infezioni da Covid-19 nel personale?

 

La sanità è sicuramente uno dei comparti più stressati dall’attuale crisi pandemica, con lavoratori sottoposti ad un elevato rischio di contagio da esposizione al nuovo Coronavirus. I dati provvisori forniti dall’Inail per il periodo gennaio-settembre 2020, proprio a causa delle infezioni da Covid-19, indicano già 50 denunce mortali contro le 5 dell’analogo periodo dell’anno precedente.[1] Continua a leggere Infezioni da Covid-19 nel personale sanitario: quali responsabilità per il datore di lavoro?

Pubblicato il

Covid 19: sappiamo quali sono e come funzionano i test diagnostici?

Con l’aumento esponenziale dei contagi ci affidiamo ai test diagnostici. Ma quali sono? Cerchiamo di saperne di più sui test utilizzati

 

Attualmente nell’ambito della diagnosi del Coronavirus sono disponibili tre tipi di test: il test molecolare che evidenzia la presenza di materiale genetico (Rna) del virus, il test antigenico che rivela la presenza di componenti (antigeni) del coronavirus, e infine il test sierologico tradizionale o rapido che segnala la presenza di anticorpi contro il virus. Vediamoli singolarmente. Continua a leggere Covid 19: sappiamo quali sono e come funzionano i test diagnostici?

Pubblicato il

Carenze del sistema sanitario evidenziate dalla pandemia da Covid-19

La pandemia da Covid-19 ha fatto emergere alcune criticità del nostro Servizio Sanitario Nazionale, da risolvere il prima possibile. Vediamo quali

 

L’11 marzo 2020 l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha qualificato la malattia da Covid-19 come pandemia. L’Italia si è trovata in difficoltà nell’affrontare questa nuova minaccia, non solo per l’inedita potenzialità della malattia, ma anche per l’evidenza di alcune criticità che si sono manifestate nel nostro Servizio Sanitario Nazionale. Vediamone solo alcune, tra quelle più rilevanti. Continua a leggere Carenze del sistema sanitario evidenziate dalla pandemia da Covid-19

Pubblicato il

Responsabilità sanitaria e Coronavirus: quali tutele per gli operatori?

L’emergenza Coronavirus ha favorito il rischio per il personale sanitario di andare incontro ad eventuali denunce per responsabilità sanitaria. Esistono norme che li tutelino da questo punto di vista?

 

La situazione straordinaria venutasi a creare a causa del Coronavirus ha creato non poche difficoltà alle strutture sanitarie, che hanno dovuto organizzarsi al meglio per fronteggiare l’emergenza. Non minori le difficoltà per gli operatori sanitari che si sono trovati ad operare in condizioni paragonabili solo a quelle di guerra, con molte persone da assistere e poche risorse a disposizione. Tali condizioni hanno favorito un aumento dei rischi per il paziente e, di conseguenza, il rischio per il personale sanitario di andare incontro ad eventuali denunce per responsabilità sanitaria. Continua a leggere Responsabilità sanitaria e Coronavirus: quali tutele per gli operatori?

Pubblicato il

SGSL: un modello di gestione per la sicurezza totale delle ASL

Il Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sui Luoghi di Lavoro (SGSL) ha l’obiettivo di migliorare la sicurezza e la qualità nelle strutture sanitarie

 

Il D.Lgs 81/2008,[1] contenente il Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro, assegna al datore di lavoro gli obblighi in materia di salute e sicurezza dei lavoratori. Nelle Aziende Sanitarie il datore di lavoro è rappresentato dal Direttore Generale. La responsabilità del Direttore Generale non può essere mai esclusa laddove si tratti di adempimenti imposti ad esso in via esclusiva e quindi non delegabili, come la prevenzione degli infortuni.[2] Continua a leggere SGSL: un modello di gestione per la sicurezza totale delle ASL

Pubblicato il

Dopo il Covid più figure addette al controllo delle infezioni in ospedale

La crisi drammatica determinata dal Coronavirus ha evidenziato come negli ospedali manchino figure mediche ed infermieristiche appositamente dedicate al controllo delle infezioni

 

L’11 marzo 2020 l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha qualificato la malattia da Covid-19 come pandemia. L’Italia si è trovata inizialmente in difficoltà nell’affrontare questa nuova minaccia, non solo per l’inedita potenzialità del virus, ma anche per l’evidenza di alcune criticità che si sono manifestate nel nostro Servizio Sanitario Nazionale sul fronte della lotta alle malattie infettive. Continua a leggere Dopo il Covid più figure addette al controllo delle infezioni in ospedale